09.00 - 18.00 +39.0541.57474

Per un nuovo Destination Management

Una giornata di studio per capire assieme cosa significa, oggi, fare Destination Management e quali sono gli scenari che si aprono al Destination Manager del futuro.

Tutte le destinazioni hanno l’esigenza di incrementare, gestire, stabilizzare la propria capacità di attrarre flussi turistici che garantiscano risultati economici soddisfacenti per gli operatori locali, preservando il territorio dal rischio di overtourism.

Diventa quindi sempre più importante valorizzare i fattori distintivi del territorio e qualificarlo come idoneo a esperienze specifiche e determinate tipologie di soggiorno.

A Destination Lab per fare il punto su:

 


FIGURE INTERESSATE
Quali sono oggi gli attori della Destination Management coinvolti?

STRATEGIE
Considerato il contesto attuale, i processi strategici posti in atto sono sufficienti?

IL MERCATO
Come possiamo generare nuovi e maggiori flussi turistici di incoming?


Capire e studiare il fenomeno turistico

I dati reperibili sul turismo e le loro tempistiche sono sufficienti?

  • Analizzare e interpretare i dati a tutti i livelli è diventato indispensabile per la creazione di offerte che rendano attraenti le destinazioni, ognuna per le proprie specificità.
  • Ripensare le metodologie di analisi e l’estrazione dei dati, tenendo più conto anche delle abitudini di viaggio e dei processi comportamentali dei turisti, incrociando big data e small data, sarà quindi la chiave per prevedere le tendenze e generare maggiore appeal con proposte specifiche e integrate.


Destination marketing e digitale

Non esistono viaggiatori nuovi ma nuovi viaggiatori.

  • Non solo i Millenials, ma anche i Boomers hanno criteri di scelta e abitudini di acquisto molto diverse dal passato che passano necessariamente attraverso il digitale.
  • Un utilizzo virtuoso del digitale aggiunge valore alla destinazione, permette una più corretta profilazione dell’offerta e, di conseguenza, consente una promozione delle esperienze in linea con i gusti e i comportamenti dei turisti.
  • Le Apt e gli enti di promozione turistica sono in ancora in grado di proporre strategie veramente mirate ed efficaci per i loro territori?


Qualità ospitale e reputazione della destinazione

Due facce della stessa medaglia.

  • Tutta l’ospitalità offerta deve essere in linea con la proposta della destinazione ed essere in grado di soddisfarne le aspettative e la reputazione generate.
  • La creazione di un modello unitario che preveda delle linee guida per le strutture diventa fondamentale per la reputazione del territorio e per la percezione di un’ospitalità diffusa che ne rispecchi e valorizzi i punti di forza, generando passaparola positivo.


8 ore di in-formazione e aggiornamento

Non perdere l’occasione di partecipare gratuitamente a Destination Lab, una intera giornata di studio, di confronto e aggiornamento su tutto quello che è management e promozione della destinazione turistica.